Onigiri vegan !

Leggendo un post di allancastria, mi è venuta voglia di fare gli onigiri Vegan !!! Ho preso ispirazione dal suo post, ho letto un po’ di ricette giapponesi (tradotte con google translate -.-‘) , ognuna era diversa … alla fine ho fatto un poutpurri ed ho ottenuto questo !! (In fondo al post trovate anche il video che spiega bene tutti i passaggi descritti) ! Iniziamo dunque a preparare i nostri onigiri !! 640
INGREDIENTI:
Riso per sushi (ma va bene anche il riso originario)
Salsa di soia
Aceto di riso (va bene anche aceto bianco, non di mele perchè troppo dolciastro)
Vino o Sakè
Acqua
Sale fino
Sesamo tostato (opzionale)
Per il ripieno io ho usato:
Cipolle caramellate
Zenzero fresco
frittata vegan
Wasabi
Ketchup (per il mio compagno)

PROCEDIMENTO:

Preparare il riso gohan, ovvero il riso in bianco giapponese.  Sciaquare un po’ di volte il riso, poi lasciarlo in una padella a gas spento coperto da acqua senza sale (in proporzione 1:1,5) per un’oretta. In questo modo il riso avrà il tempo di gonfiarsi. Nel frattempo, prepariamo la frittata vegan (che può essere la farifrittata oppure la fortaia trentina), le cipolline caramellate (cipolle leggermente soffritte, ricoperte di zucchero di canna, appena lo zucchero di canna si scoglie copriamo con un po’ d’acqua e lasciamo andare), lo zenzero affettato sottile (usate un pelapatate ;)). Ora accendiamo il gas sotto alla padella con il riso e lasciamo cuocere. Non appena l’acqua sarà quasi assorbita (ce ne dev’essere mezzo dito sopra il riso) spegniamo e lasciamo finire di assorbire l’acqua. A questo punto lasciamo coperto per 20 minuti, poi scoperchiamo e lasciamo raffreddare. Il prossimo passaggio è opzionale: volendo potete condire il riso come se lo usaste per il sushi, cioè con una salsina composta da aceto,zucchero,salsa di soia e sake/vino. Sventolate con un ventaglio sia per far raffreddare prima, sia per fare evaporare eventualmente l’aceto della salsina. Ora arriva la parte divertente !! Preparatevi una serie di ciotole, una per ogni ingrediente del ripieno, più una con sale fino ed una con acqua fredda. Bagnate la mano nella ciotola dell’acqua fredda, passatela nella ciotola del sale e strofinatevi entrambe le mani. Prendete un pugnetto di riso, piccolo, deve stare nel palmo della vostra mano; formate una pallina, bucatela al centro con un dito. Nel buco mettete una delle salse (wasabi o ketchup, ma potete usare anche maionese veg), il vostro ripieno, prendete con l’altra mano un pugnetto di riso e coprite l’altro pugnetto ripieno. Fate una palletta per pressare bene il riso in modo che il ripieno non fuoriesca, poi dategli la classica forma triangolare usando il pollice e l’anulare. Io non ho usato la classica alga nori perchè al mio compagno non piace molto, quindi ho deciso di fare gli onigiri alternandoli, uno normale senza niente all’esterno, ed un rotolato nel sesamo tostato 😉 Per chiarezza, ecco qui sotto il video ( chiedo scusa per il sottofondo “musicale”, ma stavo guardando CSI !!! ) :

Annunci

2 Comments

    1. Grazie mille cara 😉 senza il tuo post non ci avrei mai pensato , una citazione era d’obbligo !! Grazie ancora per l’idea e per il commento !!! Il mio primo commento su questo nuovo blog ! 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...