Roti/Papad (pane indiano)

infografica pane indiano - papad e roti - jayincucina.wordpress.com

Continuano le ricette per una cena indiana (vedi qui il menù completo) In realtà, il Roti ed il Papad sono due tipi di pane diversi.

Il chapati è il pane più conosciuto, fatto con farina di grano e acqua, e poi cotto prima sulla piastra e l’ultimo minuto sul gas (vedi la mia ricetta qui).
Il Roti viene fatto con farine diverse da quelle di grano.

Il Papad è una sfoglia (sempre con farine diverse da quelle di grano) speziata sottilissima (più sottile del pane carasau) che viene cotta alla fiamma e risulta essere croccante.

La differenza principale tra i due sta nel tipo di preparazione: il Roti viene impastato con acqua calda e steso a mano,poi cotto sulla piastra. Il Papad si può stendere anche con il mattarello ed impastare con acqua tiepida, ma viene cotto sulla fiamma del gas direttamente (o sul fuoco) .

Il pane che ho fatto io è il Roti, non speziato e cotto sulla piastra, ma con delle piccole aggiunte potete trasformarlo in papad 🙂

Detto questo passiamo alla ricetta…
INGREDIENTI:

Farina di ceci
Farina di lenticchie
Acqua calda (non tiepida)

PROCEDIMENTO:

  1. Scaldare un pentolino di acqua sul fuoco e portarla quasi ad ebollizione. Nel frattempo, mescolare insieme le due farine.
  2. Aggiungere alle due farina l’acqua calda poco per volta, continuando ad impastare, fino ad ottenere una palla sbriciolosa (si sbriciola un po’ perchè non c’è glutine che tenga legate le farine).
  3. Formare tante palline, e schiacciarle una per una con il palmo della mano aperto formando dei dischetti sottili, circa 2 mm di spessore.
  4. Lasciate riposare un po’ i dischetti, intanto scaldate una piastra (io avevo la stufa accesa quindi ho usato quella piastra ^^)
  5. Passare i dischetti uno alla volta sulla piastra finchè non si formano tante bollicine; a questo punto girarli e farli cuocere un altro po’ (1 o 2 minuti).
  6. Ecco, i vostri Roti sono pronti 🙂

PER TRASFORMARE I ROTI IN PAPAD:

  • Aggiungere alle due farine qualche spezia (io di solito uso cumino,semi di finocchio, coriandolo essicato) e una terza farina glutinosa (farina di riso, farina di grano ecc…).
  • Aggiungere al misto di farine e spezie acqua tiepida,impastare, formare una palla.
  • Formare tante palline e stenderle con il mattarello, il più sottili possibili (se riuscite meno di 1 mm).
  • Passare le sfoglie sulla fiamma del gas (per chi lo ha) o sulla fiamma del fuoco (nel mio caso, usando la stufa, tolgo solo il primo cerchietto della stufa :))
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...